Home

olio

I polifenoli: impariamo a conoscerli

Il 5 luglio 2012, sotto Salute e Benessere, scritto da Luca
0

Ormai è uso comune citare il numero di polifenoli contenuti nell’olio. Vogliamo precisare che questo non è indice di qualità dell’olio. esistono infatti diversi tipi di polifenoli: lipofili, tocoferoli e idrofili, più altre 7 sottofamiglie contenute nelle olive.

I lipofili si trovano in altri oli e grassi di origine vegetale. Quelli che a noi interessano sono gli idrofili, contenuti quasi esclusivamente nell’olio extravergine d’oliva.

Alcuni ricercatori sostengono inoltre che sia proprio l’alta quantità di polifenoli a conferire all’olio evo un retrogusto amaro-piccante. Ma prendiamo questa informazione con le pinze, in quanto sono solo supposizioni non confermate.

I fenoli idrofili sembra possano ridurre la proliferazione di alcune cellule tumorali, e i loro effetti  sono stati dimostrati anche “in vivo”, oltre che “in vitro”. Insomma, un buon olio extravergine di oliva non è considerato un medicinale, ma sicuramente un alimento dai molteplici benefici!

 

Lascia un Commento


Oggi in Campagna

Oggi in Campagna

Salute