Home

Chi si ricorda più della più classica delle raccomandazioni delle mamme? “Lavati le mani!”: prima di mangiare, prima di andare a dormire, insomma in tutti i momenti più importanti per l’igiene personale dei bambini (e naturalmente anche degli adulti). E invece, lavarsi le mani sembra stia diventando una pratica superata, qualcosa di trascurabile. Quando invece si tratta di una delle più importanti armi contro i batteri e a favore della salute sulla quale possiamo contare.

 

Consapevoli, ma disattente

Oggi le mamme italiane hanno poca consapevolezza sui rischi di una scarsa igiene in questo campo. Solo il 39%, infatti (meno di una mamma su quattro) è consapevole del fatto che diarrea, infezioni ospedaliere, influenza e patologie respiratorie acute sono correlate al non corretto loro lavaggio. Mentre 8% è addirittura convinta che non vi siano assolutamente legami tra un corretto lavaggio delle mani e queste malattie.

Tutto ciò non incide però sulla convinzione dell’importanza del gesto che è uno dei primi che una madre insegna al proprio figlio, convinzione radicata in più del 99% delle mamme. Un paradosso: sanno benissimo che lavarsi le mani è un gesto importantissimo; ma nel momento più importante è come se se ne dimenticassero.

Sono alcuni dei dati emersi dall’indagine “Manine pulite” promossa da Crescere Protetti, la campagna educazionale sostenuta da Napisan con la consulenza della Società italiana di pediatria (Sip).

 

Lascia un Commento


Oggi in Campagna

Oggi in Campagna

Salute