Home

Buone notizie per chi non ama ricorrere ai farmaci contro i mali di stagione e più in generale per tutti gli appassionato della medicina naturale. In caso di raffreddore, sintomi dell’influenza, bronchiti e tutte le altre patologie del campionario collegato ad autunno e inverno, c’è un rimedio “dolce” molto efficace: è l’echinacea.

 

Arma di prevenzione

A sostenere le proprietà terapeutiche dell’echinacea sono i risultati di una ricerca condotta dal Cardiff University Common Cold Centre (in Galles) e pubblicata sulla rivista scientifica “Evidence- based complementary and alternative medicine”.

Gli studiosi hanno in sostanza scoperto che questa erba, oltre a rinforzare il sistema immunitario proteggendoci dal raffreddore, è in grado anche di prevenirlo. Per la loro ricerca, gli esperti gallesi hanno somministrato 25 gocce per tre volte al giorno a 750 pazienti per un periodo di quattro mesi: il risultato è stato che infreddature e sintomi influenzali risultavano diminuiti del 60% rispetto al normale.

 

Le controindicazioni

I partecipanti allo studio erano tutte persone di età superiore ai 18 anni ed è proprio al discrimine dell’età che bisogna fare attenzione: uno studio condotto dall’agenzia del farmaco inglese qualche tempo fa ha infatti evidenziato che i bambini al di sotto dei 12 anni assumendo echinacea rischiano eruzioni cutanee, difficoltà respiratorie e in rari casi shock anafilattici.

 

Il precedente

Non è la prima volta che la scienza riconosce le virtù dell’echinacea.

 

Lascia un Commento


Oggi in Campagna

Oggi in Campagna

Salute